Cooperazione

27/05/2013

2-3 maggio 2013 Visita Scozzesi

Il Gal Valle Camonica Val di Scalve nelle giornate del 2-3 maggio ha ospitato un rappresentante del LAG Highland Leader (Scozia), che durante la precedente visita a luglio 2012 aveva mostrato interesse nell’ambito della gestione forestale e nell’organizzazione dei consorzio presenti sul nostro territorio.

La visita rientra all’interno delle azioni comuni, nel caso specifico era volta al rafforzamento delle capacità progettuali e gestionali dei due territori attraverso uno scambio di “buone prassi”.

Il giorno 2 maggio si è svolto un’incontro tecnico presso la Comunità Montana di Valle Camonica Partner del Progetto di Cooperazione in cui è stata descritta la Risorsa Forestale Camuna, gli obiettivi di gestione e l’organizzazione del sistema. A seguito dell’incontro si è passati alla fase operativa di visita presso alcuni cantieri forestali.     

La prima giornata si è svolta nei territori del Consorzio Forestale Valle Allione, abbiamo visitato la Strada della Castagna recuperata attraverso la Misura 125B e in parallelo abbiamo potuto vedere gli Interventi di Miglioramento del Castagneto Secolare effettuati grazie alla Misura 122, siamo poi saliti fino al Passo del Vivione, accompagnati dal Direttore del Consorzio Valle Allione per vedere altri interventi di miglioramento forestale e infine abbiamo  visitato una delle Malghe in quota ristrutturate in cui una zona è stata adibita a Fruizione Turistica, sviluppando ulteriormente le modalità di gestione dei Consorzi Forestali.

Nella seconda giornata con il supporto del Consorzio Pizzo Badile abbiamo visto un’intervento di Miglioramento Forestale e Ripristino dell’alveo di un torrente di montagna, con l’utilizzo di mezzi forestali di ultima tecnologia da parte di ditte boschive e gli operai del Consorzio Pizzo Badile.

Nel pomeriggio abbiamo poi incontrato il direttore del Consorzio della Castagna che ci ha descritto il funzionamento del consorzio, per poi portarci a visitare un’azienda agricola che basa la sua sussistenza proprio sulla Castagna, lì abbiamo potuto vedere i vecchi castagneti recuperati e la zona con i nuovi impianti, inoltre è stato possibile vedere la catena di lavorazione, il piccolo mulino e l’essiccatoio il tutto a gestione famigliare.

Iscriviti