Cento faunistico-ambientale Rosello

La località Rosello, immersa tra le cime della Valgrigna, offre oasi di pace e di natura molto particolari. Da qualche anno, in questa zona, è stata realizzata una struttura di accoglienza, proprio nel cuore delle montagne: il Centro faunistico-ambientale gestito dalla Provincia, che oggi necessiterebbe di una gestione e di un progetto di animazione per riorganizzare le proprie attività e accogliere in maniera adeguata visitatori e fruitori.

Il Gal Vallecamonica Val di Scalve e l’Ersaf (Ente regionale per i servizi all'agricoltura e alle foreste) hanno messo mano a una completa riqualificazione dei due fabbricati oggi esistenti in località Rosello, mentre in parallelo si sta pensando a una rimodulazione delle finalità del centro e, magari, a un gestore che riesca a rendere vivo l'intero complesso.

Per quanto riguarda il fabbricato principale, il progetto ha visto il risanamento della parte semi interrata, ricavando sul lato a monte alcuni nuovi locali costituiti da cantina, magazzino, cella, laboratori e caldaia, cui si è aggiunta una manutenzione straordinaria del manto di copertura. In particolare, poi, è stata attrezzata internamente un’aula didattica dove realizzare corsi di formazione di vario genere, incontri o esposizioni temporanee. L'obiettivo è di trasformare il complesso in un centro didattico dove organizzare attività per studenti, corsi di formazione per alpeggiatori e malgari, anche in forma residenziale, e iniziative agrituristiche.

L’attiguo fabbricato accessorio, utilizzato come bivacco, è stato completamente ristrutturato sia nella parte esterna che interna, ricavando al piano terra un locale a uso bivacco con alcuni letti, i servizi igienici e una stanza per la vendita dei prodotti d’alpeggio. Al piano superiore, invece, sono state approntate due nuove camere con bagno. All’esterno è stata ripristinata la staccionata che delimita l’area e sistemata l’opera di presa dell’acqua potabile.

Insomma, il progetto generale mira a potenziare la ricettività e implementare le attività didattiche legate alla pastorizia e all'agricoltura, magari riuscendo a coinvolgere la malga sottostante, ancora oggi in attività.

Località Esine
Importo dell'opera 255.000,00 €
Contributo Assegnato 229.999,00 €
Iscriviti