Diversificazione verso attività non agricole: ippoturismo

Forse non tutti sanno che a Berzo Inferiore, in località Plagne, da qualche mese è aperta una nuova azienda equituristica, che promuove lo sviluppo del territorio attraverso al conoscenza e l’impiego dei cavalli. In questo complesso l’intervento del Gal ha permesso di ampliare l’offerta di servizi dell’azienda, integrando l’aspetto produttivo agricolo con il turismo, la didattica, l’ambiente e aspetti più prettamente sociali.

Nello specifico è stato realizzato un campo scoperto da 1.250 metri quadri, dotato di tribune per il pubblico, nel quale è oggi possibile svolgere attività turistico sportive, didattiche, eventi e dimostrazioni legate alla realtà rurale. L’impianto è stato costruito con opere di ingegneria naturalistica (terre armate e scogliere di sassi), per conservare le caratteristiche originarie e naturali del luogo. Per facilitare l’allenamento in tutta sicurezza dei cavalli è stato utilizzato uno speciale fondo, con sabbia detta “alla francese”: tutte attenzioni che rendono il centro particolarmente indicato non solo per l’agonismo, am anche per imparare la pratica.

L’azienda dispone inoltre di un paddock coperto di quasi mille metri nel quale è stato realizzato l’impianto elettrico per consentire lo svolgimento delle manifestazioni anche in caso di maltempo. E’ stata inoltre costruita una casetta in legno con l’ufficio direttivo delle attività con un impianto video per la sicurezza degli utenti. A favore dei turisti sono state infine anche sistemati 13 box in legno per al custodia, pensione e altri servizi per i cavalli, in modo da poter utilizzare la struttura per l’equiturismo. L’azienda si candida infatti ad essere un punto di riferimento dell’ippovia della ValleCamonica e intende realizzare anche dei nuovi percorsi a cavallo di carattere didattico, sportivo, turistico e naturalistico all’interno del vicino castagneto.

Località Berzo Inferiore
Contributo Assegnato 31.093,00 €
Data chiusura intervento 05/08/2013
Iscriviti