LA VIA VALERIANA

L’itinerario escursionico della Via Valeriana corre lungo un antico tracciato che attraversava la Valle Camonica nella sua interezza. Il percorso inizia a Pisogne, a nord del lago di Iseo e arriva fino a Edolo dove si biforca: da una parte prosegue fino all’Aprica, dall’altra invece, porta sino al Passo del Tonale. L’itinerario è stato realizzato ripercorrendo il più fedelmente possibile il tracciato di una antica strada la cui origine potrebbe risalire al generale Gaio Publio Licinio Valeriano, che nel 253 d. C. – prima di succedere a Treboniano Gallo e diventare imperatore – si trovava nelle Rezia, antica regione corrispondente all’area adesso compresa tra Svizzera, Austria, Trentino – Alto Adige e alcune valli della Lombardia. Purtroppo, a parte il nome, mancano le evidenze archeologiche che possano contribuire ad accertarne l’origine romana; alcuni studiosi ritengono, infatti, che questa Via risalga al periodo medioevale e che il suo nome derivi da  « Vallesiana  », cioè strada di Valle. Grazie alla riscoperta di questo antico tracciato partendo da Pisogne é possibile arrivare  ai due passi che collegano la Valle Camonica con la provincia di Sondrio e con il Trentino. Il sentiero è percorribile su due tragitti, rispettivamente in sponda destra e sinistra del fiume Oglio da Darfo Boario Terme sino a Ponte di Legno, mantenendosi a media – bassa quota per la lunghezza totale di 130 chilometri circa.

 

Scarica la nostra applicazione

Legenda

Info_difficulty-0

Cartografia

X
In costruzione...<br>
Iscriviti