VAL SALARNO

Partendo dal rifugio-albergo Fabrezza (a 3.5 km da Saviore dell'Adamello) lungo il segnavia n° 14, si affronta la salita alla Val Salarno, una delle mete più frequentate del Parco e tradizionale "porta d'accesso" all'Adamello. Il primo tratto del percorso permette di dominare l'alta Val Saviore ed uno scorcio di Valle Camonica. Lungo il cammino si riconoscono facilmente, nelle striature delle rocce e nei dossi montonati, i segni dell'erosione glaciale in questa vallata. Presso Malga Macesso di Sotto (m. 1758) si può ammirare una zona umida formata da lembi di torbiera e da piccoli affluenti del torrente Salarno. Addentrandosi nella valle alla ricerca delle sorgenti di quest'ultimo, tra arbusti di pino mugo, ontano di monte e umidi pianori erbosi, si raggiungono l'artificiale Lago di Salarno (m. 2070), il Lago di Dosazzo (m. 2084) e il Rifugio Prudenzini (m. 2225). Da qui, in direzione della testata della valle, si giunge al Passo di Salarno
dal quale, attraverso il ghiacciaio del Pian di Neve, è possibile conquistare la vetta del Monte Adamello (m. 3539). Nonostante si tratti della via d'accesso meno impegnativa alla cima dell'Adamello il percorso, spiccatamente alpinistico, necessita di un'adeguata preparazione e di un'idonea attrezzatura.

Scarica la nostra applicazione

Legenda

Info_hours

3 ore

Info_difficulty-1
Info_hotel

Rifugio Prudenzini

Info_parking

Presenti a Fabrezza

Info_to_see

Lago di Salarno, Lago di Dosazzo, Passo Salarno, Pian di Neve, Monte Adamello

Cartografia

X
In costruzione...<br>